Blocchi di partenza standard, in ABS e con pedana regolabile

Blocchi di partenza standard, in ABS e con pedana regolabile

Il blocco di partenza è una delle attrezzature per piscina più vistose, un elemento che contribuisce a caratterizzare l’impianto.
Pertanto il suo “design” risulta essere un elemento importante almeno quanto la sua funzionalità la sua sicurezza e la sua durata.

È soprattutto per tale motivo che questo elemento di “arredo” della vasca ha subito una notevole evoluzione nel tempo.
Dai primi elementi in vetroresina o in lamiera verniciata si è passati a strutture sempre più complesse e raffinate.
Patentverwag, azienda leader in Italia nel mercato delle attrezzature per piscine, è stata la protagonista, da almeno venticinque anni, della evoluzione dei blocchi di partenza.

I primi modelli presentavano forme semplici e in pratica il principale condizionamento risultava essere il rispetto delle normative.

Successivamente i problemi e le esigenze estetiche hanno preso il sopravvento.
La struttura portante si è evoluta. Da un semplice parallelepipedo in lamiera verniciata si è passati a un evoluto supporto in acciaio inossidabile lucidato a specchio.

Le viti di fissaggio al suolo, inizialmente in vista, sono state portate all’interno del supporto del blocco, per ragioni estetiche oltre che per ragioni di sicurezza.

Il piatto tuffo, da un semplice rettangolo in vetroresina si è evoluto in un raffinato elemento stampato per iniezione in ABS (acrilbutadiene stirolo) dotato di una superficie antisdrucciolo evidenziato sulla superficie dove l’atleta si posiziona per tuffarsi in vasca.

I blocchi di partenza sono essenzialmente di due tipi. Il tipo “basso che viene installato sul “muretto di testata” ed il tipo “alto”, che viene fissato sulla superficie di calpestio attorno alla vasca e che in fase di gara deve venire corredato da una attrezzatura denominata “placca di virata”.

Il tipo alto presenta un gradino aggettante per facilitare l’atleta nel salire sul blocco. Si tratta di un gradino dotato di superficie antisdrucciolo smontabile per poter accedere ai punti interni di fissaggio del blocco stesso.
Patentverwag infine ha dotato il piatto tuffo di un supporto regolabile in acciaio inox che consente un’istallazione corretta del blocco sul bordo della vasca.

Infatti le normative prevedono che il piatto tuffo e il maniglione siano perfettamente allineati rispetto ad un ideale piano verticale coincidente con la parete della vasca o del muretto di testata.

Patentverwag Italia produce annualmente da 600 a 700 blocchi di partenza all’anno, la dotazione di un centinaio di piscine pubbliche, oltre a corredare molti blocchi alti con le relative placche di virata, accessorio indispensabile per le competizioni.

ALCUNE REALIZZAZIONI

Tre modelli: due per piscine con pontile mobile o muretto di testata, uno, del tipo alto, per le piscine senza muretto di testata. Quest’ultimo modello prevede le placche di virata.

Realizzate in acciaio inossidabile con grigliato in polietilene costituiscono un’attrezzatura indispensabile per le competizioni nelle piscine dotate di blocchi alti.

Il blocco START/A1/P presenta un piatto tuffo stampato in ABS, una maniglia in acciaio inossidabile, ed uno speciale supporto stampato in ABS. Questo supporto è stato progettato per poter essere modificato per accogliere i dispositivi necessari per le gare

BLOCCHI DI PARTENZA SX CON PEDANA REGOLABILE

Dimensioni
Colonna supporto secondo norme FINA.
Piatto tuffo: 50 x 70 cm. Maniglia: larghezza 40-45 cm.
Regolazione
Al fine di permettere un corretto posizionamento dei blocchi, i modelli sono dotati di regolazione del
piatto tuffo e delle maniglie.
Numerazione
I numeri sono realizzati in film plastico autoadesivo di colore nero, 10×20 cm.
Installazione
Per mezzo di tasselli ad espansione e di bulloni o di una piastra di fissaggio da incassare a pavimento.
DESCRIZIONE TECNICA
I bocchi della serie SX sono realizzati interamente in acciaio inossidabile AISI 316.
Il piatto tuffo e l’elemento posteriore regolabile presentano una superficie perfettamente antisdrucciolo. Questi blocchi di partenza sono stati progettati in due versioni alternative: un blocco basso per installazione su testata della piscina ed un tipo alto nel caso in cui non vi sia presente la testata. Il piatto tuffo regolabile è lo stesso per entrambe le versioni ed ha un dispositivo invisibile che permette il montaggio dell’elemento posteriore, utilizzato durante le competizioni, in pochi secondi. In tal modo i blocchi di partenza serie SX sono progettati per essere utilizzati in due differenti impostazioni: uso quotidiano per normali attività natatorie o configurato per gare, per cui si richiede l’assemblaggio dell’elemento posteriore scorrevole.
Riteniamo appropriato ed utile che l’elemento scorrevole possa essere smontati facilmente, al fine di evitare infortuni durante la normale attività di nuoto.

P2415/X Mod. START/A/SX in acciaio inox AISI 316, regolabile
Piatto tuffo: 50×70 cm acciaio inox AISI 316 con elemento posteriore (intervallo 0-21 cm)
Maniglia: acciaio inox AISI 316 con impugnatura orizzontale e verticale
Struttura portante: acciaio inox AISI 316
Dimensioni: secondo le norme FINA, vedi disegno
Regolazione piatto tuffo: qualsiasi posizione, tra 0 e 25 cm.

P2423/X Mod. START/B/SX in acciaio inox AISI 316, regolabile
Piatto tuffo: 50×70 cm acciaio inox AISI 316 con elemento posteriore (intervallo 0-21 cm)
Maniglia: acciaio inox AISI 316 con impugnatura orizzontale e verticale
Struttura portante: acciaio inox AISI 316
Dimensioni: secondo le norme FINA, vedi disegno
Regolazione piatto tuffo: qualsiasi posizione, tra 0 e 25 cm.