Panchine in alluminio Serie Light

La linea LIGHT di panchine per spogliatoi è stata progettata con il principale obiettivo di contenere i costi e quindi il prezzo di vendita senza sacrificare la qualità delle finiture, l’estetica, la robustezza e la resistenza alle sollecitazioni, anche di tipo vandalico.

La linea utilizza la struttura portante della linea Wellness. Le doghe sono state semplificate migliorando il comfort della seduta. Le caratteristiche principali di questa linea sono:

  • Massima robustezza delle strutture (verificata mediante accurati calcoli ingegneristici)
  • Inossidabilità totale
  • Modularità e componibilità
  • Sicurezza d’uso
  • Connotazione estetica

L’obiettivo robustezza è stato ottenuto utilizzando profili in alluminio nervato all’interno creando sistemi di collegamento brevettati, in alluminio pressofuso ed utilizzando inserti in stratificato robustissimi, dello spessore di 8 mm., inseriti nell’apposita sede con finiture terminali inviolabili. L’inossidabilità, per eliminare ogni operazione di manutenzione, è ottenuta utilizzando materiali assolutamente inossidabili: alluminio anodizzato, laminato massello, acciaio inossidabile e nylon Modularità e componibilità si ottengono con un sistema di giunzioni basato sull’utilizzo di viti modulari che consentono di comporre, aggiungendo nuovi elementi (schienali, portaborse, appendiabiti, porta scarpe) strutture via via più complesse. La sicurezza è garantita utilizzando esclusivamente materiali autoestinguenti e studiando con particolare attenzione particolari e finiture, smussando gli spigoli, arrotondando le superfici ed evitando ogni possibile punto di ristagno di polvere e sporcizia. La connotazione estetica è stata particolarmente curata arricchendo i profili con zone zigrinate in vista, anche per proteggere le doghe dalla usura e dalla possibilità di ammaccature

Impilabilità: in modo da contenere al massimo le spese di trasporto e gli spazi di immagazzinamento. Regolabilità dell’assetto: le panchine sono dotate di piedini regolabili in acciaio inossidabile gommato per adattarsi alle eventuali irregolarità dei pavimenti.
Ganci porta-abiti: inseriti nel profilo senza l’impiego di viti, sistema che garantisce un’eccezionale resistenza del gancio allo strappo oltre alla possibilità di spostare i ganci lungo la doga. Estesissima gamma colori, consentita dall’inserimento della finitura in stratificato. Tale prerogativa permette di scegliere le medesime tonalità cromatiche per panchine, cabine, armadietti e porte dando così allo spogliatoio un carattere di unità cromatica ed estetica.

DESCRIZIONE TECNICA

Telaio: in profilo quadro anodizzato, con giunti ad espansione in alluminio pressofuso.
Doghe: in profilo di alluminio anodizzato con finitura in stratificato; colori: sulla estesissima gamma delle cartelle cromatiche dei laminati HPL.
Piedini regolabili: in nylon e acciaio inox gommato.
Appendiabiti: in nylon colore grigio.
Viti: in ottone nichelato.

S 411/L mod. D/1 – mt. 1
S 412/L mod. D/2 – mt. 2
panchina semplice, singola

S 413/L mod. D/11 – mt. 1
S 414/L mod. D/22 – mt. 2
panchina semplice, doppia

S 421/L mod. D/1/S – mt. 1
S 422/L mod. D/2/S – mt. 2
panchina semplice con schienale, singola

S 423/L mod. D/11/S – mt. 1
S 424/L mod. D/22/S – mt. 2
panchina semplice con schienale, doppia

S 431/D mod. E/1 -mt. 1
S 432/D mod. E/2 – mt. 2
panchina con attaccapanni, singola

S 433/D mod. E/11 – mt. 1
S 434/D mod. E/22 – mt. 2
panchina con attaccapanni, doppia

S 444/D mod. E/1/S – mt. 1
S 442/D mod. E/2/S – mt. 2
panchina con attaccapanni e schienale, singola

S 443/L mod. B/11/S – mt. 1
S 444/L mod. B/22/S – mt. 2
panchina con attaccapanni e schienale, doppia

S 451/L mod. F/1 – mt. 1
S 452/L mod. F/2 – mt. 2
panchina con portaborse e attaccapanni, singola

S 453/L mod. F/11 – mt. 1
S 454/L mod. F/22 – mt. 2
panchina con portaborse e attaccapanni, doppia

S 461/L mod. F/1/S – mt. 1
S 462/L mod. F/2/S – mt. 2
panchina con portaborse, attaccapanni e schienale, singola

S 463/L mod. F/11/S – mt. 1
S 464/Lmod. F/22/S – mt. 2
panchina con portaborse, attaccapanni e schienale, doppia

S 471/L mod. G/1 – mt. 1
S 472/L mod. G/2 – mt. 2
attaccapanni da fissare al muro, completo di portaborse

S 473/L mod. H/1 – mt. 1
S 474/L mod. H/2 – mt. 2
attaccapanni da fissare al muro, senza portaborse

ACCESSORI

S 4811
Portascarpe da mt. 1 in alluminio anodizzato, da applicare a qualsiasi modello di panchina.

S 4818
Portascarpe da mt. 2 in alluminio anodizzato, da applicare a qualsiasi modello di panchina.

S 4812/L
Schienale da mt. 1 in alluminio anodizzato per panchina da mt. 1

S 4813/L
Schienale da mt. 2 in alluminio

S 4814
Montante per schienale in estruso di alluminio anodizzato altezza cm. 78, per l’assemblaggio dello schienale.

S 4815
Montante per attaccapanni in estruso di alluminio anodizzato altezza cm. 178.

S 4816
Sistemi di fissaggio al suolo delle panchine costituito da un elemento speciale in acciaio inox.

PROGETTAZIONE DELLA SEZIONE DELLE DOGHE

PORTANTI: CARICHI E RELATIVE DEFORMAZIONI
La sezione delle doghe portanti (ogni piano di seduta ne prevede due accoppiate) è stata progettata dal punto di vista estetico e poi verificata mediante il calcolo della resistenza strutturale effettuata da Studio di Ingegneria specializzato in questo settore. Riportiamo le principali considerazioni dello Studio di Ingegneria.

Analisi del profilo.
La luce di calcolo presa in considerazione è di 940 mm., su singola campata, corrispondente alla panchina da 1 m. Per l’analisi del profilo sono state considerate due situazioni di carico tipo: la prima considera un carico concentrato in mezzeria pari a 1 KN (100 Kg.), la seconda considera invece un carico uniformemente distribuito sull’intero profilo pari a 1.5 KN.

Le due condizioni di carico esaminate derivano dalla necessità di considerare due situazioni di lavoro a cui può essere sottoposta la panchina, anche in virtù della particolare collocazione che possono avere e delle situazioni di maggior criticità a cui può essere sottoposta una struttura così atipica. L’analisi di stress è stata condotta con un programma di calcolo ad elementi finiti (MIDAS/Gen dell Midas I.T. Inc.).

L’intero profilo è stato modellato con elementi shell bidimensionali. Si riporta di seguito la geometria e i risultati delle analisi effettuate. Nuovo profilo – Analisi per carico concentrato: deformazione massima. Come si evidenzia dall’analisi sopra riportata, il profilo proposto riporta sollecitazioni massime pari a 92 MPa (920 Kg/cm2) e deformazione massima di circa 5.7 mm.

Tale situazione risulta ovviamente accettabile dal punto di vista statico, a fronte di un piccolo incremento della sezione del profilo e del relativo peso, inoltre la deformazione stessa, non solo è piccola, ma anche molto ben bilanciata.