Poltrone Linea EXPO

Poltrone serie EXPO/G

Caratteristiche Generali
Le poltrone della linea EXPO/G sono state progettate nell’ottica di semplificare al massimo la struttura portante al fine di contenere il prezzo di vendita. Il tutto senza dimenticare che le caratteristiche di resistenza e di comfort sono di fondamentale rilievo per questo prodotto. Il telaio portante è costituito da due sole parti: dal telaio che comprende fianchi e schienale e dal telaietto che costituisce il supporto del sedile.
La particolare struttura di quest’ultimo telaio consente al sedile di ribaltarsi in posizione verticale semplicemente sfruttando la gravità, mentre il collegamento con il telaio/schienale costituisce l’elemento di “fermo” del sedile nella sua posizione d’uso. Si tratta di una soluzione di estrema semplicità: sono previsti solo quattro rivetti in acciaio inossidabile per fissare sedile e schienale nella propria sede.
Va infine sottolineato come la struttura del telaio portante e la posizione che assume il sedile nella posizione verticale consenta di creare uno spazio adeguato a “contenere” lo spettatore che si alza per permettere il passaggio, in modo agevole e corretto, di altri spettatori.

Descrizione Tecnica

Struttura portante realizzata in tubo di acciaio del diametro di mm. 22, piegato ed elettrosaldato.
Fianchetti in lamiera dello spessore di mm. 4.
Struttura portante del sedile in tubo d’acciaio del diametro di mm. 22, piegato ed elettrosaldato ai due elementi per la rotazione, in lamiera d’acciaio dello spessore di mm. 4.
Trattamento del telaio: zincatura a caldo o a freddo oppure verniciatura con resine epossidiche.
Sedile e schienale stampati ad iniezione in polipropilene autoestinguente di classe 1 con certificato, finitura lucida.
La numerazione può essere fissata sullo schienale con tre modalità alternative: a scatto, mediante collante adeguato o con coppia di rivetti in alluminio.
Fissaggio all’alzata del gradone mediante quattro tasselli ad espansione e quattro viti in acciaio zincato di adeguata dimensione.

Poltrone serie EXPO/M

Caratteristiche Generali
Le poltrone della linea EXPO/M sono state progettate con l’obiettivo di contenere al massimo l’ingombro per ottimizzare il flusso del pubblico. In particolare l’ingombro laterale delle poltrone è ridotto a cm. 16,5 e contemporaneamente il sedile si accosta allo schienale riducendo la dimensione trasversale a cm. 15,5.
Quanto sopra evidenziato consente un ottimale sfruttamento dello spazio disponibile, che normalmente sulle tribune risulta molto ridotto. Il sedile si dispone in posizione verticale grazie all’azione di due molle in acciaio inossidabile contenute in apposita sede e ruota grazie alla presenza di due elementi di sostegno realizzati in nylon e fissati mediante viti nichelate alla struttura portante. Il sedile e lo schienale sono fissati ai supporti metallici con quattro rivetti in acciaio inossidabile.
Esteticamente, oltre che a livello della sicurezza d’uso, questa soluzione si pone al “Top” delle tipologie di questo genere di sedili.

Descrizione Tecnica

Struttura portante realizzata con tubo di acciaio del diametro di mm. 22 piegato ed elettrosaldato.
Fianchetti in lamiera dello spessore di mm. 4.
Struttura portante del sedile in tubo d’acciaio del diametro di mm. 22, piegato ed elettrosaldato che ruota su appositi supporti stampati in nylon. La rotazione in posizione verticale è garantita dalla presenza di due molle in acciaio inossidabile.
Trattamento del telaio: zincatura a caldo o a freddo o verniciatura con resine epossidiche.
Sedile e schienale stampati per iniezione in polipropilene autoestinguente di classe 1, con certificato, finitura lucida.
Numerazione. La numerazione può essere fissata sullo schienale con tre modalità alternative: a scatto, mediante collante adeguato o con coppia di rivetti in alluminio.
Fissaggio all’alzata del gradone mediante quattro tasselli ad espansione e quattro viti in acciaio zincato di adeguata dimensione.

Poltrone serie EXPO/B

Caratteristiche Generali
Le poltrone della linea EXPO/B rappresentano una soluzione ideale per corredare gradinate ove la pendenza sia molto ridotta e quindi dove non sia possibile fissare i telai all’alzata dei gradoni.
Sono peraltro utilizzabili anche su platee inclinate, semplicemente apportando le opportune modifiche alla struttura portante ed alle conseguenti modalità di fissaggio a pavimento.
I telai di supporto possono essere realizzati con due, tre o quattro posti sulla barra orizzontale portante, in modo da poter realizzare file di poltrone di qualsiasi sviluppo.
La poltrona aperta offre una confortevole “seduta” di cm. 53 di profondità; la poltrona chiusa riduce il suo ingombro a soli cm. 24, consentendo così un ideale passaggio degli spettatori tra fila e fila di poltrone.

Descrizione Tecnica
Struttura portante realizzata in acciaio piegato ed elettrosaldato; barra orizzontale di supporto in tubo d’acciaio, a sezione rettangolare (mm. 60 x 40 mm., spess. 2 mm.). Braccioli in tubo a sezione ellittica, in acciaio.
Struttura portante del sedile in tubo d’acciaio del diametro di mm. 22, piegato ed elettrosaldato. Rotazione del sedile in posizione verticale realizzata sfruttando la gravità.
Trattamento del telaio: zincatura a caldo o a freddo, oppure verniciatura con resine epossidiche.
Sedile e schienale: stampati ad iniezione in polipropilene autoestinguente di classe 1 con certificato, finitura lucida.
La numerazione può essere fissata sullo schienale con tre modalità alternative: a scatto, mediante collante adeguato o con coppia di rivetti in alluminio.
Fissaggio al suolo mediante tasselli ad espansione e viti in acciaio zincato di adeguata dimensione.