Sedile Serie ECO

Caratteristiche tecniche

La Il sedile ECO è stato progettato tenendo presenti quattro obiettivi principali: la connotazione estetica, la robustezza, la riduzione drastica dei costi di trasporto, il contenimento della incidenza della posa in opera. Per quanto riguarda la connotazione estetica il risultato è evidente: forma proporzionata, superficie lucida, assenza di parti sporgenti o eccessive. Per quanto attiene la robustezza, l’obiettivo è stato raggiunto inserendo nella parte posteriore del sedile un elemento di finitura che ne aumenta la rigidezza e nel contempo impedisce l’accumulo di sporcizia sotto il sedile (foto 1).

La riduzione dei costi di trasporto è stata ottenuta rendendo i sedili perfettamente sovrapponibili, al punto che su un normale bancale è possibile sovrapporre fino a settecento pezzi.

Numero che risulta essere cinque – sei volte superiore a quello normalmente ottenuto con i sedili tradizionali (foto 2). Quanto sopra evidenziato consente economie notevolissime delle spese di imballo, di spedizione e di scarico.
Infine l’ultimo obiettivo è stato raggiunto in quanto, in fase di posa in opera, i sedili devono essere trasportati manualmente dai bancali alle gradinate.
Normalmente un operaio può trasportare al massimo 4 – 5 sedili tradizionali; nel caso del sedile ECO si raggiunge facilmente il numero di 20 -25 senza particolari difficoltà (foto 3).

Il risultato raggiunto mediante l’accurata ricerca di nuovi requisiti consente, in sostanza, di ridurre del 30% – 40% il costo di un sedile, del trasporto e della posa in opera dello stesso. Un risultato ottimale che si evidenzia nello straordinario successo del prodotto recentemente posto sul mercato.